Idee ArredoEuro Design - Letto contenitore: scegli quello più adatto per la tua camera da letto - soluzione salvaspazio disponibile in numerose finiture e varianti

Siamo sempre più abituati a case piccole e di conseguenza a stanze dalle dimensioni ridotte: nel tempo, questo ha prodotto lo sviluppo di soluzioni salvaspazio sempre più creative, anche in camera da letto. Ne è un perfetto esempio il letto contenitore che dilata lo spazio contenitivo sfruttando quello che si trova sotto a materasso e rete.

 

Il letto contenitore è, infatti, un elemento di arredo ideale, bello e soprattutto funzionale dotato di uno spazio sotto la rete utilizzabile per riporre biancheria, cuscini, abbigliamento e oggetti personali. Insomma si tratta di un’ottima soluzione salvaspazio, in quanto possiede una capienza paragonabile a quella di un armadio ma con lo stesso ingombro di un letto tradizionale.

Vediamo ora insieme come scegliere un letto contenitore e cerchiamo di dare risposta ai maggiori dubbi legati a questo tipo di mobile.


Come scegliere il letto più adatto a voi

Il primo passo per individuare il letto, che sia un letto fisso standard o un letto contenitore, è quello di definire le esigenze di spazio in camera da letto.

Bisogna verificare le misure della rete e gli ingombri, ovvero le misure complessive che il mobile richiede nella camera da letto. Una rete con doghe standard andrà da un minimo di L. 160 x P. 190 cm a misure maggiorate come L. 160 x P. 195 cm, L. 160 x P. 200 cm e L. 180 x P. 200 cm.

Se le dimensioni della stanza non sono così ampie e si necessita di metri extra, si può guadagnare spazio ricavandoli letteralmente sotto al letto. Un letto con contenitore è un mobile con testata classica (pannello o imbottita a seconda dei gusti) e giroletto, cioè la struttura che abbraccia tutto il perimetro della rete e quindi del box contenitore sottostante per garantire un risultato estetico gradevole.

Il letto contenitore ha normalmente un meccanismo con rete a doghe in legno alzante, cioè la rete fa leva sulla testa e alza la parte dei piedi. Questa soluzione garantisce un’apertura e accesso facilitati e ampi, sicuramente un po’ più stretto nella parte iniziale, ma comunque agevole per sfruttare al massimo il suo potenziale salvaspazio.

Euro Design - letto contenitore: una soluzione salvaspazio ottimale in cui riporre tutto il necessario

 

Lo spazio nell’armadio è poco: come organizzare un letto contenitore

Giunti al cuore della faccenda, vediamo insieme come suddividere lo spazio del box contenitore e sfruttare al centimetro lo spazio ricavato. Essendo la struttura naturalmente rettangolare, sarà semplice porzionarlo mentalmente e anche in pratica grazie a comuni organizer di plastica e cartone già utilizzati negli armadi. Inoltre il box contenitore è perfetto per quegli oggetti di uso non strettamente quotidiano e più voluminosi come i piumoni letto invernali, le coperte, le trapunte, le lenzuola, eventuali cuscini extra.

Se in camera da letto non puoi contare su un armadio extra o un comò, il contenitore sotto al materasso può essere utilizzato anche in occasione del cambio di stagione e per risparmiare spazio ulteriore si può ricorrere ai sacchetti sottovuoto per indumenti.

 

Leggi anche: Come organizzare l’armadio: accessori per un guardaroba sempre in ordine

 

Al momento di disporre i contenitori è bene ricordare che lo spazio al centro del letto è quello meno pratico da raggiungere, quindi più adatto a oggetti utilizzati meno frequentemente.

Letto contenitore: come pulire sotto

Come si fa a pulire sotto in letto contenitore? La pulizia del pavimento sotto al letto contenitore è sicuramente una delle obiezioni più frequenti e una delle motivazioni per cui questa funzionalità non viene scelta.

La polvere, si sa, è il nemico numero uno della casa e della camera da letto. Naturalmente il consiglio è quello di non riporre oggetti liberi all’interno del box contenitore, ma come sopra già riportato, meglio scegliere appositi contenitori con coperchio o cerniera o sacchetti (meglio se sottovuoto). Ricorrete inoltre a sacchetti profumati alla lavanda e ai chiodi di garofano da riporre negli organizer, grazie alle loro profumazioni e proprietà antisettiche e antimuffa.

È consigliabile inoltre

  • svuotare e pulire il contenitore sotto il letto almeno due volte l’anno;
  • se si pulisce il contenitore con dei detergenti, è bene assicurarsi che sia ben asciutto prima di riporre le scatole;
  • evitare di riporre oggetti come scarpe, pattini, valigie e tutto ciò che proviene dall’esterno e che ha potenzialmente raccolto polvere;
  • contro l’eventuale umidità, si possono utilizzare le bustine in gel di silice, facilmente reperibili presso un ferramenta oppure online.

In conclusione, il letto con contenitore è un formidabile alleato delle abitazioni piccole, un mobile multifunzione a cui ricorrere quando lo spazio contenitivo in casa è ridotto.

Scopri i nostri letti moderni, contemporanei e classici, tutti realizzabili nella versione con contenitore e scegli con noi la soluzione che fa al caso tuo.